Loading...

Nickelback – Savin’ me

Nickelback – Savin’ me – Con  testo e traduzione

I cancelli della prigione non si apriranno per me
Su queste mani e queste ginocchia sto strisciando
Cerco di raggiungerti
Bene, sono terrorizzata da queste quattro mura
queste sbarre di ferro non possono trattenere la mia anima
tutto quello di cui ho bisogno sei tu
Vieni, per favore ti sto chiamando
ed urlo per te
Sbrigati sto cadendo, sto cadendo

mostrami com’è essere l’ultimo che resiste
ed insegnami lo sbagliato dal giusto
e ti mostrerò cosa posso essere
e dillo per me
dillo a me
e mi lascerò questa vita dietro
dillo se vale la pena, salvami

I cancelli del paradiso non vogliono aprirsi per me
con queste ali spezzate sto cadendo
e tutto quello che vedo sei tu
questi muri di città non hanno amore per me
sono sull’orlo della mia diciottesima storia
ed urlo per te
vieni per favore, ti sto chiamando
è tutto quello di cui ho bisogno da te
Sbrigati sto cadendo, sto cadendo

mostrami com’è essere l’ultimo che resiste
ed insegnami lo sbagliato dal giusto
e ti mostrerò cosa posso essere
dillo per me
dillo a me
e mi lascerò questa vita dietro
dillo se vale la pena, salvami

Sbrigati sto cadendo, sto cadendo

e tutto quello che vedo sei tu
Vieni, per favore ti sto chiamando
ed urlo per te
Sbrigati sto cadendo, sto cadendo

mostrami com’è essere l’ultimo che resiste
ed insegnami lo sbagliato dal giusto
e ti mostrerò cosa posso essere
dillo per me
dillo a me
e mi lascerò questa vita dietro
dillo se vale la pena, salvami

Sbrigati sto cadendo, sto cadendo

dillo per me
dillo a me

e mi lascerò questa vita dietro
dillo se vale la pena, salvami

Nickelback – Savin’ me

Prison gates won’t open up for me
On these hands and knees I’m crawlin’
Oh, I reach for you, well I’m terrified of these four walls
These iron bars can’t hold my soul in
All I need is you, come please, I’m callin’
And, oh, I scream for you
Hurry, I’m fallin’, I’m fallin’

Show me what it’s like
To be the last one standing
And teach me wrong from right
And I’ll show you what I can be
Say it for me, say it to me
And I’ll leave this life behind me
Say it if it’s worth saving me

Heaven’s gates won’t open up for me
With these broken wings I’m fallin’ and all I see is you
These city walls ain’t got no love for me
I’m on the ledge of the eighteenth story
And, oh, I scream for you come please,
I’m callin’ and all I need from you, hurry, I’m fallin’, I’m fallin’

Show me what it’s like
To be the last one standing
And teach me wrong from right
And I’ll show you what I can be
Say it for me, say it to me
And I’ll leave this life behind me
Say it if it’s worth saving me

Hurry, I’m fallin’
And all I need is you
Come please, I’m callin’
And, oh, I scream for you
Hurry, I’m fallin’, I’m fallin’, I’m fallin’

Show me what it’s like
To be the last one standing
And teach me wrong from right
And I’ll show you what I can be
And say it for me, say it to me
And I’ll leave this life behind me
Say it if it’s worth saving me, hurry, I’m fallin’

Say it for me, say it to me
And I’ll leave this life behind me
Say it if it’s worth saving me

Informazioni autore

I Nickelback sono un gruppo rock canadese, formatosi nel 1995 ad Hanna (Alberta).

Hanno venduto più di 50 milioni di copie dei loro dischi in tutto il mondo.

Hanno vinto 12 Juno Awards delle 28 nomination totali, 1 American Music Award, 2 Video Music Awards. Nel 2006 ottengono il prestigioso World Music Award come miglior gruppo rock.

La band inizia la sua vita ad Hanna, a più di 200 chilometri a nordest di Calgary in Canada, facendosi le ossa in una cover band di nome “Village Idiots”, formata da Chad Kroeger, Ryan Peake, Mike Kroeger e Brandon Kroeger, interpretando molte canzoni dei Metallica e dei Led Zeppelin. Stanco di interpretare canzoni altrui, Chad Kroeger (chitarrista e cantante nato il 15 novembre 1974) scrive una manciata di canzoni originali, si fa prestare 4000 dollari dal patrigno e va in trasferta a Vancouver per registrare nello studio di un amico la loro prima demo, che sarà successivamente l’EP Hesher.

Quel che ne viene fuori è confortante, tanto che la trasferta diventa definitiva e nel 1996 Chad viene raggiunto dal fratello Mike e il cugino Brandon. A loro si aggiunge in seguito Ryan. I quattro pubblicano l’album di debutto Curb, che ottiene un discreto successo nella terra natia. Fly diventa il primo singolo dei Nickelback. In seguito il gruppo comincia un tour lunghissimo per capitalizzare la crescente popolarità. Chad tartassa insistentemente le radio richiedendo di trasmettere il loro singolo. L’assedio telefonico ai DJ funziona e la band si costruisce un suo seguito. Nel 1997 il batterista Brandon Kroeger lascia la band e verso la fine di quell’anno viene ingaggiato Mitch Guindon, che tuttavia lascia la band nel 1998 perché aveva trovato un altro lavoro. Nell’estate del 1998 Ryan Vikedal diventa il batterista ufficiale della band.

Il successo del singolo Leader of Men, tratto dal secondo album autoprodotto nel quale i Nickelback investono 30mila dollari, convince le case discografiche a correre il rischio di mettere sotto contratto la band[senza fonte]. Il combo alla fine si accorda con la leggendaria Roadrunner Records nel 1999, che pubblica il secondo album, The State, nel marzo 2000. Decisione azzeccata: il disco si rivela una macchina macina-singoli, Breathe e Leader of Men entrano nella Top 10 delle rock chart mainstream americane e Old Enough raggiunge la Top 20.
details